Il militare investito di un grado deve essere di esempio nel compimento dei doveri, poichè l'esempio agevola l'azione e suscita lo spirito di emulazione. Ma ciò sempre con quella calma severa, che non minaccia mai, che neppure perdona il poco zelo o la malavoglia, e che per la sua costanza ed immutabilità ispira appunto profondo rispetto e fa l'inferiore arrendevole per intimo convincimento. Il mio amministratore ( così si fa chiamare) dice che lui non è il carabiniere del condominio. Se per una parte sono armati per raffrenare i buoni; con l'urbanità delle loro maniere concilieranno l'amore ed il rispetto al Governo che gl'impiega, e la stima generale sarà la ricompensa della loro buona condotta, egualmente che ogni volta che adempiranno ai loro doveri con esattezza e nel modo indicato dal regolamento generale, saranno accompagnati dalla pubblica considerazione". Emergono infatti nella "nota preliminare" i seguenti principi: (...) "Uno stesso compito si può eseguire egualmente bene in modi assai differenti, e perciò quello prescelto dall'inferiore non deve essere censurato, purché sia razionale, quand'anche non sia conforme al modo che si sarebbe preferito. Rassegna dei Provinciali. Di pari passo con tali vicende si svolse intensamente l'attività direttiva dei Comandanti Generali, dei generali dipendenti e dei comandanti di Legione, ma già l'Arma aveva raggiunto un tale grado di compattezza morale, da far sì che la "nota preliminare" al Regolamento Generale del 1892 si limitasse alle seguenti istruzioni, rivolte ai comandanti di Legione: " In omaggio all'iniziativa che spetta a chi è rivestito d'una carica così importante, qual'è quella del comando di una legione, si è evitato di scendere a troppi particolari, per affermare nei comandanti il diritto e il dovere di applicare il Regolamento nello spirito che lo informa, secondo le circostanze, nell'interesse dell'istruzione della truppa e degli ufficiali, e del buon andamento del servizio. L'Arma dei Carabinieri, "forza militare di polizia a competenza generale e in servizio permanente di pubblica sicurezza", è una componente essenziale del sistema di difesa e sicurezza del Paese.Collocata nell'ambito del Ministero della Difesa, accanto all'Esercito, alla Marina e all'Aeronautica, svolge le funzioni di Difesa, Polizia di sicurezza, Polizia giudiziaria, Protezione civile. La larga iniziativa lasciata ai capi include per essi lo stretto dovere di lasciarne, nella debita proporzione, e in ragione del grado ai loro dipendenti. Affardellamento del mantello del Carabiniere a Cavallo, Associazione Nazionale del Carabiniere in congedo, Associazione Nazionale Ufficiali dell'Arma in congedo, Autovettura di servizio per gli Ufficiali dei Carabinieri, Bandiera distintiva del Ministero della Difesa, Bandiere Nazionali delle caserme dei Carabinieri, Calendario storico dell'Arma dei Carabinieri, Cassa di Previdenza fra gli appartenenti all'Arma dei Carabinieri, Comandante in 2^ dell'Arma dei Carabinieri, Comandanti Generali dell'Arma dei Carabinieri, Diligenza per il trasporto di posta e passeggeri, Distintivo di grado a "V" per i Carabinieri, Fanfara della Legione Allievi Carabinieri, Federazione Nazionale Del Carabiniere Reale, Federazione Nazionale Del Carabiniere Reale in Congedo, Festa anniversario dell'Arma dei Carabinieri, Fogli d'Ordini del Ministero della Guerra, Ispettorati di zona dell'Arma dei Carabinieri, Medaglia d'Oro, d'Argento e di Bronzo al valore civile, Medaglia d'Oro, d'Argento e di Bronzo al valore dell'Esercito, Medaglia d'Oro, d'Argento e di Bronzo al valore Militare, Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare, Modifiche apportate al Regolamento Generale del 1822, Monumento al Bicentenario di Fondazione in Roma, Monumento Nazionale al Carabiniere in Torino, Morozzo Magliano di S.Michele Carlo Vittorio, Notiziario periodico dell'Associazione Nazionale Carabinieri, Nuclei Antisofisticazione e Sanità (N.A.S.) Rapporti dell'Arma dei Carabinieri con le autorità di Governo. Generale di Brigata dei Carabinieri. Rassegna dei Provinciali. Le direttive impartite dal generale D'Oncieu vennero integrate nel Regolamento - composto di ben 631 articoli, intesi ad ordinare minutamente la vita interna del Corpo - da norme di vero e proprio indirizzo morale, come quelle di cui all'art. Geronazzo Luigi. Nel corso dei secoli l'etica militare, nata praticamente nel medioevo, si è evoluta fino ad arrivare a una legislazione internazionale che sancisce diritti e doveri dei soldati, anche se, comunque, deve restare più come patrimonio personale che come imposizione legale. I Carabinieri della Stazione di Montoro hanno tratto in arresto un 50enne, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Avellino per reati di Resistenza a Pubblico Ufficiale e Lesioni. Venerdì mattina, però, è incappato in un posto di controllo dei carabinieri e gli è stata contestata la violazione dei doveri di custodia, che costituisce reato penale. Nell'accertamento pertanto di infrazioni o di irregolarità individuali, si dovrà evitare, in tesi generale, di far risalire la responsabilità ai superiori dei manchevoli, tranne che Le mancanze rilevate dimostrino evidente trascuratezza e men buono indirizzo per parte dei superiori stessi. Tali principi furono infatti ricalcati nella "Premessa" al Regolamento del 11 Settembre 1953 e conservati sostanzialmente nella "Premessa" di quello vigente, che così li conclude: ( .. ) "Affinché il lavoro degli ufficiali e dei loro dipendenti sia fecondo di risultati positivi è necessario che sia svolto con animo lieto, in un clima di serenità e comprensione. A tale uopo converrà tener presente che l'affiatamento completo ed il sentimento di devozione si ottengono solo quando il superiore dimostri costantemente di immedesimarsi dei bisogni degli inferiori; di preoccuparsi del loro benessere sostenendoli paternamente, nel limite del giusto, nella lotta difficile ch'essi quotidianamente incontrano per l'esatto adempimento dei loro doveri". Gervasi Domenico. NORMATIVA MORALE (nei Regolamenti dell'Arma dei Carabinieri). E più avanti: ( .. ) "Conservino, lo ripeto, i Carabinieri Reali tutto il loro coraggio per prevenire, attaccare, arrestare ed inseguire i malviventi che sono denunciati, e per l'arresto de' quali o sono stati richiesti dalle Autorità, o sono autorizzati ad eseguirne il fermo dalle leggi e dalla natura stessa del loro servizio. Rapporto del Comandante di Legione. Rapporti dell'Arma dei Carabinieri con le autorità di Governo. Un carabiniere"dall'atteggiamento ... un ambiente in cui vengono costantemente calpestati i doveri delle forze dell ... italiani che l’Arma dei Carabinieri è un presidio di legalità. ), Prima campagna per l'Indipendenza Italiana, Promozione a scelta di Allievi Carabinieri, Promozione straordinaria per benemerenze d'Istituto, R.O.S. Nelle varie istruzioni ed operazioni il superiore oltre a sviluppare negli inferiori il sentimento dell'iniziativa deve ricordare che uno dei principali scopi cui deve tendere l'educazione militare, è quello di inculcare la coscienza della dignità personale, e del proprio valore come uomo e come soldato, nonché la necessaria fiducia nei compagni e nei capi. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Ariano Irpino hanno denunciato un 50enne di Grottaminarda, ritenuto responsabile di “Sottrazione di cose sottoposte a sequestro”, e “Violazione colposa di doveri inerenti la custodia di cose sottoposte a sequestro”. Due fratelli gemelli, due carabinieri, tutti e due originari di Toritto, tutti e due stroncati dal Covid-19. ». I principi di cui sopra, stabiliti quasi alla vigilia del primo Centenario dell'Arma, costituiscono un testo che sembra tradurre l'eredità ideale raccolta nel corso di un secolo per trasmetterla alle generazioni successive dei Carabinieri. Il luogotenente Roberto Sangermano, Comandante della Stazione Carabinieri di Luzzi da otto anni, ha vinto il concorso Ufficiali per titoli e meriti dell’Arma dei Carabinieri (S. Tenente) e, così, domani lascerà il Comando per iniziare a frequentare il corso presso la Scuola Ufficiali Carabinieri di … Rassegna dei Provinciali. Questa invigilanza è tanto più necessaria, in quanto che il Corpo, che ha subito una grande variazione, e un aumento di forza, si trova in questo momento con un gran numero di reclute, che conviene istruire per renderle capaci e degne di un'Arma così distinta, e che ha resi servizi così importanti allo Stato". Ghette. Rassegna dei Provinciali. (Ufficio Relazioni con il Pubblico), Ente Editoriale per l'Arma dei Carabinieri, Modulo per la richiesta di pubblicazione articoli, Amici dell'Arma - Le foto inviate dai nostri utenti, Roma - 198° Annuale di Fondazione dell'Arma dei Carabinieri, Titolare del potere sostitutivo per l'area tecnico-operativa del Ministero della Difesa. Ghette. la rigorosa selezione dei militari di truppa della nuova Istituzione, operata tra i militari della preesistente Gendarmeria e tra i giovani di provenienza diversa; la particolare situazione politico-sociale del momento, che rendeva pressoché unanime l'adesione dei piemontesi allo Stato appena ricostituito; l'oculata scelta iniziale dei trenta ufficiali d'ogni grado destinati a formare i quadri del Corpo, i quali riuscirono ad imprimergli - con la collaborazione di sottufficiali a loro volta ben selezionati per qualità e attitudine - quelle caratteristiche che divennero poi tradizione. ( .. ) E per avere con una forza ben distribuita i mezzi più pronti, ed adatti, onde pervenire allo scopo, che ce ne siano prefissi, abbiamo onde ordinata la formazione, che si sta compiendo, di un Corpo di Militati per buona condotta, e saviezza distinti, col nome di Corpo de' Carabinieri Reali, e colle speciali prerogative, attribuzioni, ed incombenze analoghe al fine che ci siamo proposti per sempre più contribuire alla maggiore felicità dello Stato, che non può andare disgiunta dalla protezione, e difesa de' buoni e fedeli Sudditi nostri, e dalla punizione de' rei". 471 relative ai doveri religiosi (v. Religione), particolarmente severe, e quelle dell'art. Generale di Divisione dei Carabinieri. Una circolare del Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri, allora Presidente del "Comitato dell'Arma", Luogotenente Generale Federico Costanzo Lovera Di Maria, destinata a tutti i comandi di Legione, sottolinea l'importanza di un adeguato comportamento dei Carabinieri e il decoro nell'abbigliamento. Rapporti dell'Arma dei Carabinieri con le autorità di Governo. E' uno dei doveri più importanti d'un comandante di corpo. ... Quali sono i doveri di un amministratore? Quali sono i doveri dell’amministratore di condominio? Per quanto riguarda le attività di volontariato nel campo della protezione civile, gli interessati possono fruire dei particolari benefici previsti dall’art. Procedere in questo modo è fare opera dannosa, perché, non lasciando mai campo agli inferiori di regolarsi secondo il proprio criterio, si riducono a meccanici esecutori di quanto è loro ordinato. Controspallina di un carabiniere semplice Fregio metallico, da cappello rigido, "fiamma sfuggente" a 13 punte, utilizzato dagli appartenenti al ruolo appuntati e carabinieri Corrispondenze. Rassegna dell'Arma dei Carabinieri. Articolo 11. 3. (Ufficio Relazioni con il Pubblico), Ente Editoriale per l'Arma dei Carabinieri, Modulo per la richiesta di pubblicazione articoli, Amici dell'Arma - Le foto inviate dai nostri utenti, Roma - 198° Annuale di Fondazione dell'Arma dei Carabinieri, Titolare del potere sostitutivo per l'area tecnico-operativa del Ministero della Difesa. Affardellamento del mantello del Carabiniere a Cavallo, Associazione Nazionale del Carabiniere in congedo, Associazione Nazionale Ufficiali dell'Arma in congedo, Autovettura di servizio per gli Ufficiali dei Carabinieri, Bandiera distintiva del Ministero della Difesa, Bandiere Nazionali delle caserme dei Carabinieri, Calendario storico dell'Arma dei Carabinieri, Cassa di Previdenza fra gli appartenenti all'Arma dei Carabinieri, Comandante in 2^ dell'Arma dei Carabinieri, Comandanti Generali dell'Arma dei Carabinieri, Diligenza per il trasporto di posta e passeggeri, Distintivo di grado a "V" per i Carabinieri, Fanfara della Legione Allievi Carabinieri, Federazione Nazionale Del Carabiniere Reale, Federazione Nazionale Del Carabiniere Reale in Congedo, Festa anniversario dell'Arma dei Carabinieri, Fogli d'Ordini del Ministero della Guerra, Ispettorati di zona dell'Arma dei Carabinieri, Medaglia d'Oro, d'Argento e di Bronzo al valore civile, Medaglia d'Oro, d'Argento e di Bronzo al valore dell'Esercito, Medaglia d'Oro, d'Argento e di Bronzo al valore Militare, Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare, Modifiche apportate al Regolamento Generale del 1822, Monumento al Bicentenario di Fondazione in Roma, Monumento Nazionale al Carabiniere in Torino, Morozzo Magliano di S.Michele Carlo Vittorio, Notiziario periodico dell'Associazione Nazionale Carabinieri, Nuclei Antisofisticazione e Sanità (N.A.S.) Ghione Daniele. Gervasi Domenico. Epperciò anche il semplice carabiniere deve essere intimamente compreso che gli è personalmente ed unicamente responsabile delle sua azioni individuali, sia in servizio che fuori semizio e che egli, quale individuo pienamente cosciente, deve sapersi dirigere e moderare senza l'intervento superiore, la cui tutela, ove fosse resa necessaria, verrebbe a menomare la sua personalità. È accaduto la scorsa notte, a Casasalnuovo di Napoli. dei Carabinieri, Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri, Numero telefonico unico nazionale (112) per i comandi dell'Arma, Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma Carabinieri (O.N.A.O.M.A.C. Periodico venuto alla luce il 23 giugno 1932 a Roma quale organo della Federazione Nazionale dei Carabinieri in congedo.Diretto inizialmente dall'avvocato Luigi Ronchi, membro del "Direttorio" della Federazione, il giornale passò, poi, sotto la direzione del generale Balduino Caprini, Presidente del Direttorio stesso, collaborato, quale vice e responsabile, dal capitano Vincenzo Cujuli.La pubblicazione aveva una periodicità decadale, uscendo il 3, il 13 ed il 23 di ogni mese; ma, come avvertiva un avviso inserito sul periodico stesso, l'uscita era subordinata alla pubblicazione del "Foglio d'ordini" del Comando Generale, che ARMA E DOVERE riproduceva integralmente.